Tag:Mountain

Þingvellir

Þingvellir è un parco nazionale dell’Islanda ed è anche è uno dei luoghi più importanti della storia islandese.

In questa zona si osserva molto bene il fenomeno della deriva dei continenti: ci sono gole e faglie che attraversano la regione; la più grande di esse, chiamata Almannagjá è un vero e proprio canyon. E’ impressionante camminarvi dentro.

Come si sa, il meteo cambia spesso in Islanda e dopo tutta la giornata di pioggia incessante, la luce verso sera mi ha regalato questa ripagante visione.

Luce su Þingvellir

Campo di lava

Dai usciamo dalla macchina ! Tira un vento forte ma oggi – stranamente – c’è il sole. 

Si cammina un bel po’, il sole ormai è basso all’orizzonte, non scomparirà mai del tutto: siamo in giugno e le ore di buio praticamente non ci sono! 

Laggiù comunque ci sono delle nuvole… veloci si avvicinano….non ci posso credere: nevica! Che bellezza, sta nevicando con il sole! 

Mi colpisce la vista di questa montagna, baciata dai pochi raggi di sole che riescono a forza a uscire dalle nuvole che, basse, la stanno poco a poco nascondendo. E la lava, nera e così ruvida contro le linee dolci del paesaggio alle sue spalle. 

Lava field

Notte stellata

Notte stellata, notte di agosto, notte magica di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, le Perseidi … quale miglior modo per osservarle, se non andare in alta montagna a cercare il cielo più buio, aspettare il momento giusto e nel frattempo sognare ad occhi aperti, in questo meraviglioso angolo di natura, in pace lontano da tutti; giocare con le costellazioni, ascoltare il silenzio interrotto da qualche animale che passa nei paraggi, aspettando di esprimere un desiderio ?

No, io non ci vedo modo migliore.

Dall’afa soffocante del giorno alla fresca ( quasi fredda ) brezza della notte, col naso all’insù, ho aspettato di esprimere il mio desiderio, come chissà quanti di voi hanno fatto. Alla fin fine è difficile sottrarsi da questo spettacolo che ci fa tornare tutti un po’ bambini .

Notte stellata

Dopo la tempesta

Questo mal d’Islanda non passa…

A volte mi chiedo se esserci stata sia stato un bene oppure no, è il mio pensiero fisso, quasi un’ossessione. Mi mancano quelle luci, quelle atmosfere. E il tutto va oltre alla mera fotografia che non fa altro che “catturare” quegli attimi. E farmeli fortunatamente ( o no? ) rivivere.

Qui ero da poco arrivata in questa meravigliosa terra e nuvoloni carichi di pioggia si alternavano a schiarite, sole e vento. Il tempo non faceva presagire nulla di buono, si era appena scatenato l’inferno. Tanto da non poter uscire dalla macchina. Ma cambiamenti repentini nel meteo, che alle nostre latitudini non sono comuni, lì regalano atmosfere davvero surreali . Il tutto esaltato da illimitati confini dove l’occhio va a perdersi. Spero che questa terra mantenga sempre il suo fascino.

After the storm

Valle paradisiaca

Io non saprei come descrivere questo posto : valle paradisiaca mi sembra il più adatto.
Qui c’era tutto davvero : i colori caldi dell’autunno, il torrente che scorreva a valle e una leggera spruzzata di neve per abbellire le montagne sovrastanti . E non mancava il vento …
Davvero un posto unico !

Heavenly valley

Enrosadira

Il fenomeno dell’enrosadira al Cimon della Pala, quando al tramonto la sua cima si colora intensamente prima di rosso e poi, al variare della luce, si stinge e diventa rosato .

Una delle tante meraviglie delle nostre montagne.

Alpenglow

Jökulsárlón

Chi non conosce questo meraviglioso luogo ?

Uno tra i luoghi più fotografati d’Islanda, uno tra le mete turistiche più frequentate, ma di una bellezza indescrivibile . Non riuscirò mai ad esprimere quanto amo l’Islanda .

Jökulsárlón1

Candore

E anche per il 2014 è arrivata : la neve, soffice coltre bianca, amata odiata, segno di un inverno ormai imminente.

Questa foto invece risale all’anno scorso, quando come al “solito”, riesco a concedermi una “toccata e fuga” in montagna, sulle Dolomiti . Una fuga che dura poco ( dura molto di più la strada percorsa per arrivare fino a  lì …) ma che anche in quel poco riesce a darmi tante emozioni e soprattutto a rigenerarmi, ricaricarmi di energia .

La montagna, per me,  è davvero un toccasana in ogni stagione !

Whiteness

Panorama sulle Alpi Giulie

Quanti bei ricordi dietro questa foto ..

Estate 2013, una giornata trascorsa in montagna, aspettando la luce calda del tramonto .

Le Alpi Giulie e il monte Lussari ripreso dal Mangart, Slovenia .

Overlooking Mount Lussari

Quando l’estate era Estate e faceva caldo fino al tramonto …

Vedi le altre immagini della Gallery

Vista sul Monte Canin

I primi giorni dell’anno sono andata a fare una bella ciaspolata sulla neve. Le previsioni del meteo promettevano bene, così ho deciso di salire fino all’ Altipiano del Montasio.
Da Sella Nevea sono 6 Km, durante il tragitto sembrava tutto si coprisse da nebbia. Così non è stato, e ho potuto ammirare il Canin in veste invernale.

View on Mount Canin

All the Images are protected by Copyright. Please contact the author for more information.